IL ROSARIO

 

IL ROSARIO SECONDO GIOVANNI PAOLO II

LETTERA APOSTOLICA ROSARIUM VIRGINIS MARIAE DEL SOMMO PONTEFICE GIOVANNI PAOLO II ALL'EPISCOPATO, AL CLERO E AI FEDELI SUL SANTO ROSARIO

 

IL ROSARIO

Il Rosario, 'corona di rose' è una riflessione orante sulla vita di Gesù, fatta con Maria, attraverso alcuni quadri evangelici: "i misteri". "Recitare il Rosario, infatti, non è altro che contemplare con Maria il volto di Cristo".

Molti sono gli eventi legati alla Vergine che raccomanda il Rosario.

Il Sommo Pontefice Giovanni Paolo II ha integrato la dimensione cristologica del Rosario aggiungendo "i misteri lu-minosi"

Nella Lettera apostolica R.V.M. Giovanni Paolo II scrive: "II Rosario, proprio a partire dall'esperienza di Maria, è una preghiera spiccatamente contemplativa. Privato di questa dimensione, ne uscirebbe snaturato, come sottolineava Paolo VI: "Senza contemplazione, il Rosario è corpo senza anima, e la sua recita rischia di divenire meccanica ripetizione di formule"".
II Rosario, basato sulla ripetizione, presuppone una fede viva ed un amore sincero a Cristo Redentore ed alla Vergine Maria.

"Strumento tradizionale per la recita del Rosario è la Corona.
Da notare è come la Corona converga verso il Crocifisso, che apre così e chiude il cammino stesso dell'orazione. In Cristo è centrata la vita e la preghiera dei credenti.

LA RECITA DEL ROSARIO

Si inizia, facendo il Segno della Croce e dicendo le parole:

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.
O Dio vieni a salvarmi. Signore, vieni presto in mio aiuto.
Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito santo. Come era nel principio e ora e sempre, nei secoli dei secoli. Amen.

Si enuncia ad ogni decina il "mistero" e dopo una breve pausa di riflessione, si recitano:

un Padre Nostro:

Padre nostro, che sei nei cieli, sia santificato il tuo nome, venga il tuo regno, sia fatta la tua volontà, come in cielo così in terra. Dacci oggi il nostro pane quotidiano, e rimetti a noi i nostri debiti, come noi li rimettiamo ai nostri debitori, e non c'indurre in tentazione, ma liberaci dal male. Amen.

dieci Ave Maria:

Ave, o Maria, piena di grazia, il Signore è con te. Tu sei benedetta fra le donne e benedetto è il frutto del tuo seno, Gesù. Santa Maria, Madre di Dio, prega per noi peccatori, adesso e nell'ora della nostra morte. Amen.

un Gloria:

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel principio, ora, e sempre nei secoli dei secoli. Amen.

Gesù mio, perdona le nostre colpe, preservaci dal fuoco dell'inferno, porta in cielo tutte le anime,

specialmente le più bisognose della tua misericordia.

 

ALTRE PREGHIERE